Bortigiadas, 29 dicembre 2017 – Il Comune di Bortigiadas, guidato dal sindaco Emiliano Deiana, dice “no” ai botti di Capodanno e lo fa con un post che farà sicuramente discutere e riflettere. Sì perché il sindaco Deiana dice senza mezzi termini che ci sono divertimento più intelligenti dello scoppiar petardi: un pensiero, questo, assai diffuso soprattutto tra chi ha in casa persone anziane, cardiopatiche e animali.

“L’Amministrazione Comunale, in vista dei festeggiamenti di fine anno, crede che sia più importante l’educazione rispetto a una teorica repressione che spesso, appunto, rimane solo sulla carta.  Crediamo, difatti, che ci siano divertimenti più intelligenti dei cd “botti di fine anno” che rischiano di mettere a repentaglio la propria salute, quella degli altri, la tranquillità dei nostri anziani, dei bambini piccoli e degli animali – scrive il sindaco Emiliano Deiana sulla pagina Fb del Comune -. Il divertimento è un diritto e, talvolta, anche una necessità personale: ma può esplicitarsi meglio nello stare insieme agli amici, ai familiari, ai paesani rispetto al baccano procurato dalle esplosioni.  Si consiglia, quindi, una pratica responsabile e civile del divertimento, nell’uso delle automobili, degli scoppi che, lo ricordiamo, devono essere conformi alle prescrizioni di legge”. 

L’invito del sindaco è chiaro: le famiglie dovranno vigilare sui loro figli e sulla loro condotta sulla pubblica via. “Invitiamo pertanto le famiglie a un controllo rigoroso e amorevole dei propri figli vigilando sulla loro salute e condotta fuori dall’ambiente domestico. Una festa va vissuta per quello che è: un’occasione irripetibile per stare insieme mettendo in archivio un anno e aprendo le porte a quello nuovo. Divertiamoci con intelligenza!“, conclude il sindaco.

L'articolo Gallura. Bortigiadas contro i botti: “ci sono divertimenti più intelligenti” sembra essere il primo su Olbia.it - Notizie Olbia e Sardegna.



Clicca qui per leggere l'articolo originale

Bortigiadas, 29 dicembre 2017 – Il Comune di Bortigiadas, guidato dal sindaco Emiliano Deiana, dice “no” ai botti di Capodanno e lo fa con un post che farà sicuramente discutere e riflettere. Sì perché il sindaco Deiana dice senza mezzi termini che ci sono divertimento più intelligenti dello scoppiar petardi: un pensiero, questo, assai diffuso soprattutto tra chi ha in casa persone anziane, cardiopatiche e animali.

“L’Amministrazione Comunale, in vista dei festeggiamenti di fine anno, crede che sia più importante l’educazione rispetto a una teorica repressione che spesso, appunto, rimane solo sulla carta.  Crediamo, difatti, che ci siano divertimenti più intelligenti dei cd “botti di fine anno” che rischiano di mettere a repentaglio la propria salute, quella degli altri, la tranquillità dei nostri anziani, dei bambini piccoli e degli animali – scrive il sindaco Emiliano Deiana sulla pagina Fb del Comune -. Il divertimento è un diritto e, talvolta, anche una necessità personale: ma può esplicitarsi meglio nello stare insieme agli amici, ai familiari, ai paesani rispetto al baccano procurato dalle esplosioni.  Si consiglia, quindi, una pratica responsabile e civile del divertimento, nell’uso delle automobili, degli scoppi che, lo ricordiamo, devono essere conformi alle prescrizioni di legge”. 

L’invito del sindaco è chiaro: le famiglie dovranno vigilare sui loro figli e sulla loro condotta sulla pubblica via. “Invitiamo pertanto le famiglie a un controllo rigoroso e amorevole dei propri figli vigilando sulla loro salute e condotta fuori dall’ambiente domestico. Una festa va vissuta per quello che è: un’occasione irripetibile per stare insieme mettendo in archivio un anno e aprendo le porte a quello nuovo. Divertiamoci con intelligenza!“, conclude il sindaco.

L'articolo Gallura. Bortigiadas contro i botti: “ci sono divertimenti più intelligenti” sembra essere il primo su Olbia.it - Notizie Olbia e Sardegna.



Clicca qui per leggere l'articolo originale