Olbia, 04 maggio 2018 – A causa delle incessanti piogge, sono state aperte tre dighe nel Nord della Sardegna: si tratta delle strutture del Coghinas, di Muzzoni e di Casteldoria.

Al momento gli aggiornamenti più puntuali sulla situazione di queste tre dighe vengono forniti da Emiliano Deiana, sindaco di Bortigiadas e presidente dell’Anci Sardegna. “Aggiornamenti rilascio acqua dalla Diga di Casteldoria. I rilasci di acqua nella diga di Casteldoria sono aumentati da 450 metri cubi al secondo a 620 metri cubi al secondo – scrive Emiliano Deiana -. Nei territori di Santa Maria Coghinas, Viddalba, Badesi e Valledoria c’è un ulteriore rilascio di acqua. Se transitate in quelle zone utilizzate il massimo della prudenza“.

Il sindaco Deiana segnala, inoltre, “Sulla strada statale 127 c’è una piccola frana ma gli operai dell’Anas la stanno già rimuovendo. Piccoli smottamenti nel bivio di Tisiennari. La situazione del rio Puddina è sotto controllo anche se si raccomanda prudenza negli attraversamenti a Liscia di Banca, a Fenu e Li Littigheddi. Il rio Cazzini a Lu Torrinu è negli argini e sta defluendo regolarmente anche se è notevolmente ingrossato e tumultuoso. Raccomandiamo ai detentori di terreni sul Coghinas di non avventurarsi sugli argini del fiume e ai “fotografi” della domenica che il fiume non scherza ed è molto pericoloso“.

L'articolo Maltempo: aperte dighe Coghinas, Muzzoni, Casteldoria proviene da Olbia.it.



Clicca qui per leggere l'articolo originale